Gotham: Bruno Heller parla di Joker e Poison Ivy

0

Seguendo il panel presente alla Television Critics Association, IGN Tv ha avuto modo di catturare ai propri microfoni il produttore esecutivo Bruno Heller e di chiacchierare con lui riguardo la sua ultima creazione, la serie Gotham realizzata per la Fox e ispirata alle ambientazioni ed ai protagonisti dell’universo fumettistico DC Comics di Batman.

Ad Heller è stato chiesto innanzitutto di commentare i recenti rumors riguardo la possibilità di vedere un papabile Joker in ogni episodio della stagione, e che poi solo uno di questi si rivelerà essere la versione giovanile del Principe Pagliaccio del Crimine.

Ci stiamo giocando…Non solo con il Joker. Metà del divertimento con tutti questi personaggi sta nel vederli trasformare in cosa e quando? Certamente il Joker è un buon esempio. Nel pilot è presente un comico. La gente immediatamente salta alle conclusioni… ed è questo che effettivamente il pubblico fa con il nostro lavoro. Perchè io non ho detto niente riguardo il ragazzo eppure le persone sono già lì con la testa.

ivypepperUn’altra domanda che gli è stata posta riguarda un altro personaggio iconico della serie, vale a dire la giovane Poison Ivy interpretata da Clare Foley, la quale in Gotham è stata rinominata Ivy Pepper. I fan sono rimasti scontenti di questa scelta (qualcuno semplicemente confuso), anche in funzione del fatto che nei poster promozionali non si è mai fatto riferimento al nome ufficiale di Pamela Isley.

Sta tutto nel raccontare le storie segrete dietro queste storie. Se ci limitassimo a raccontare le storie esattamente come è stato fatto prima, pur essendo fedele alla mitologia non aggiungi niente di nuovo al discorso. Quindi devi trovare questo ed altro ancora. In questo caso abbiamo costruito una situazione particolare per Ivy Pepper, in cui la madre è malata, il padre è morto…. e lei è andata in orfanotrofio. Ed è una ragazza così carina; relativamente sana. Troverà qualcuno che la adotti, e poi inizieremo la storia di Poison Ivy con cui la gente ha familiarità.

L’attesa per Gotham si fa ancora più spasmodica.


Condividi.

Leave A Reply